Qual è il giusto prezzo per una attività di digital marketing?

Se non avete una domanda di riserva, vi propongo di usare questo metodo:

  1. Cercate feeling ed empatia con chi dovrà lavorare per voi. Fare digital marketing equivale a stabilire un canale di comunicazione continuo, a volte anche invasivo, per cui se vi trovate male con il vostro interlocutore, diventa un problema.
  2. Date uno sguardo a cosa ha fatto fino ad oggi il vostro interlocutore. Avete trovato progetti che vi piacciono nel suo portfolio? Ci sono nomi interessanti, aziende che conoscete che si sono affidate a lui? Se sì, siete un passo avanti.
  3. Mettete in chiaro quali sono le aspettative e quali gli obiettivi. E’ importante evitare misunderstanding.
  4. Tenete presente che Babbo Natale non esiste e che – anche se in molti ve lo raccontano – sarà difficile ottenere risultati con quattro spicci. Internet infatti non è più “una cosa sola”. Internet adesso è web, DEM, posizionamento, pay-per-click, social – tanti canali- , content management, video , misurazione e… e chi più ne ha più ne metta. Pensare di poter fare tutte queste cose con un budget molto limitato è difficile.

Fate queste considerazioni, quale è il prezzo giusto?

Il prezzo giusto è esattamente quello che voi avete intenzione di investire. Poco più o poco meno.

Vi prego, non ci fate spiccare voli pindarici se non volete acquistare nemmeno le piume per confezionare le vostre ali. Chiunque ha una idea di budget in testa: il vostro consulente deciderà insieme a voi come investire quella somma e quali risultati ci si può aspettare.

Sarà difficile bluffare. Sarà molto più semplice ragionare in modo concreto sulle risorse a disposizione.